Auguri Di Buon Anno


Tra tutte le feste che si incontrano durante l’anno, il Capodanno è forse quella che viene festeggiata con più clamore, per la quale si organizzano eventi dedicati al divertimento e alla gioia. Dopo le feste del periodo natalizio, che in genere si passano in famiglia, il Capodanno si trascorre prevalentemente in compagnia degli amici, in casa o nei locali, purché si rispettino i riti tradizionali: il cenone, le lenticchie con il cotechino alla mezzanotte (pietanza a cui si attribuisce la facoltà di portare fortuna e soldi), il conto alla rovescia, le bottiglie di spumante stappate rumorosamente, i fuochi d’artificio in strada e l’usanza di indossare intimo di colore rosso (anch’esso simbolo di fortuna e prosperità).

Inoltre, non si festeggia solo nelle case o al chiuso dei locali, ma anche le piazze si riempono di persone festanti, si canta e si balla, si può assistere a concerti all’aperto e a giochi pirotecnici.
L’istituzione del Capodanno risale al 46 a.C., anno in cui Giulio Cesare introdusse il calendario giuliano che riportava il 1° gennaio come data indicante l’inizio dell’anno, i festeggiamenti a questo collegati hanno origine da quelli che si tenevano in onore del dio Giano (da cui deriva il nome del mese di gennaio).

La notte tra il 31 dicembre ed il 1° gennaio segna lo spartiacque tra l’anno appena concluso e quello che sta per iniziare, è un momento in cui si tende a fare resoconti e che si carica di al contempo di speranze future e di buoni propositi. Segnali di questi sentimenti arrivano anche attraverso i media che propongono rassegne dei fatti più significativi dell’anno appena trascorso, in cui si fanno pronostici economico-politici per il nuovo anno, fino ad arrivare alle tradizioni astrologiche con previsioni zodiacali che cercano di indovinare come sarà il nuovo anno per ognuno di noi.

In poche parole, il Capodanno è il momento in cui ci si sente più autorizzati ad aspettarsi novità, a pensare che qualcosa può cambiare, come se ogni 12 mesi la vita di ognuno avesse un piccolo nuovo inizio. Sulla scia di questi sentimenti, siamo tutti più portati a fare progetti, a riformulare aspetti della nostra vita e a porci degli obiettivi. Tutto questo rende il Capodanno una convenzione che si connota con una spinta psicologica non indifferente in cui prevalgono l’ottimismo e la positività.

Proprio perché il Capodanno assume questi significati di rinnovamento, è usanza scambiarsi gli auguri, auguri che hanno lo scopo di incoraggiare chi li riceve ad affrontare i prossimi 12 mesi nel migliore dei modi e con aspettative di gioia e felicità.

Il modo migliore per fare gli auguri in questa occasione è esprimere pensieri ottimisti sulla vita e sul futuro, dare in bocca al lupo a chi sa già che dovrà affrontare cose nuove, augurare prosperità, realizzazione personale, salute per la persona e i suoi familiari, sentimenti di gioia e felicità.

Se dati di persona, gli auguri di Capodanno in genere vengono accompagnati da un brindisi e da dimostrazioni affettive. Per chi è a distanza, molto spesso si usa la forma del messaggio di auguri dal cellulare allo scoccare della mezzanotte nel caso di amici o parenti, mentre per i rapporti più formali, come ad esempio quelli lavorativi, si ricorre all’invio di e-mail o biglietti di auguri cartacei (ormai sempre meno usati).